Windows 10

Come risolvere l'ultimo bug della modalitÓ sospensione di Windows 10

Se il vostro PC Windows 10 si riavvia improvvisamente mentre Ŕ nella modalitÓ sospensione, siete vittime di un noto bug. Per fortuna Ŕ risolvibile
Come risolvere l'ultimo bug della modalitÓ sospensione di Windows 10 FASTWEB S.p.A.

L'aggiornamento di Windows 10 di settembre 2020 risolve finalmente il comportamento dell'ottimizzazione dell'unità che metteva a rischio gli SSD. Sfortunatamente, però, introduce anche un altro fastidioso bug che disabilita per alcuni utenti la modalità di sospensione.

Se il vostro PC si riavvia improvvisamente dalla modalità di sospensione o non entra nemmeno in modalità di sospensione, probabilmente siete vittime del bug. Storie simili sono emerse nei thread di supporto e nelle segnalazioni di bug dopo l'implementazione dell'aggiornamento di settembre 2020, comprese le segnalazioni di laptop che rimangono accesi nonostante siano stati chiusi.

Se questo vi suona familiare, un bug simile ha afflitto l'aggiornamento di maggio 2020. Fortunatamente, la stessa soluzione alternativa che ha corretto il bug a maggio funziona anche qui.

Come risolverlo?

Sembra che la modalità di sospensione smetta di funzionare quando è presente un aggiornamento di sistema opzionale in attesa di installazione o se Windows tenta di installare automaticamente gli aggiornamenti durante la notte. Per risolvere questo problema, aprite il menu delle impostazioni di Windows e andate su Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update. Scaricate quindi gli eventuali aggiornamenti.

Una volta completato il download, o se il file di aggiornamento è già stato scaricato, sarà necessario riavviare il PC per applicarli.

Può volerci del tempo, per eseguire installazione e riavvio, ma è il passaggio più importante. La modalità di sospensione dovrebbe tornare alla normalità dopo il riavvio del dispositivo, quindi è consigliabile riavviare subito.

Se ciò non risolve il problema, ecco un metodo leggermente più avanzato che potrebbe funzionare:

  • Cercate "Services.msc" dalla barra delle applicazioni di Windows.
  • Cliccate sull'app "Servizi" dai risultati della ricerca.
  • Scendete verso il basso e cliccate su "Windows Update" per evidenziarlo nell'elenco.
  • Fate clic su "Stop".
  • Cliccate su "Start".
  • Selezionate "Riavvia".
  • Chiudete la finestra dell'app Servizi, quindi aprite le impostazioni di Windows 10.
  • Andate su Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update.
  • Cliccate su "Controlla aggiornamenti".
  • Installate eventuali aggiornamenti e riavviate il PC.

 

Anche con i potenziali problemi della modalità di sospensione, vale la pena installare l'aggiornamento di settembre 2020 poiché corregge un bug di deframmentazione automatica. Windows 10 deframmentava i dischi rigidi esterni ogni volta che veniva collegato o che si accendeva il computer, e questo mette a dura prova gli SSD e può farli consumare. Dopo aver installato l'aggiornamento di settembre 2020, potrete (si spera) tornare a utilizzare il vostro SSD senza rischiare la sua longevità.

Fonte: lifehacker.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail