climatizzatori connessi

Guida all'acquisto dei climatizzatori smart

Grazie alle app, gli utenti possono regolare diversi parametri del proprio climatizzatore anche a decine di chilometri di distanza da casa
Guida all'acquisto dei climatizzatori smart FASTWEB S.p.A.

Uno degli elettrodomestici che ha letteralmente cambiato faccia da quando le nostre case sono diventare "smart home" è il condizionatore. La connessione Wi-Fi e una buona app possono trasformare questi dispositivi da semplici climatizzatori in vere e proprie centrali termiche per massimizzare il nostro benessere e, contemporaneamente, abbattere i consumi energetici. Ma non solo: con un condizionatore smart molto spesso possiamo anche tenere puntualmente traccia dei consumi derivanti dal suo uso, e scegliere come usarlo con più cognizione di causa.

Negli ultimi anni, poi, si è aperta una ulteriore opportunità: comandare il climatizzatore con i comandi vocali, quelli di Amazon Alexa o di Google Assistant, ad esempio. Per decidere quale climatizzatore smart comprare, però, è necessario prima capire quali sono le caratteristiche più importanti che deve avere. Alcune di queste caratteristiche riguardano le prestazioni del climatizzatore stesso, altre hanno a che fare con la sua intelligenza e versatilità. Ecco quali sono i migliori climatizzatori smart

Climatizzatori: le caratteristiche tecniche

Partiamo dalle caratteristiche tecniche del climatizzatore stesso, che anche un climatizzatore non smart dovrebbe avere per essere efficiente. La prima è di sicuro la potenza che, normalmente, viene espressa in BTU: British thermal unit. Il BTU è l'unità di misura usata nel Regno Unito e negli Stati Uniti per l'energia, quindi anche per la produzione di caldo e di freddo. Il problema è che noi europei siamo abituati a ragionare in Watt e non in BTU. A spanne possiamo dire che un condizionatore da 9.000 BTU ha un consumo elettrico di circa 0,7-0,9 kW (il primo consumo è relativo a quando sta producendo aria fredda, il secondo aria calda), uno da 12.000 BTU ha un consumo di 1-1,1 kW e uno da 18.000 ha un consumo di 1,4-1,6 kW. Per climatizzare una stanza da circa 35 metri quadrati basta un 9.000 BTU, per una stanza da 50 metri quadri ci vuole un 12.000 BTU.

condizionatore smart

I climatizzatori più efficienti sono poi in tecnologia inverter e riescono a mantenere la temperatura impostata dall'utente modulando la velocità del motore (quelli non inverter, invece, accendono e spengono il motore). Questo tipo di funzionamento fa consumare meno energia al condizionatore e gli permette di emettere meno rumore. A proposito di rumorosità: leggete bene questo dato prima di comprare un climatizzatore, perché i valori variano parecchio. Un buon condizionatore non emette più di 25 dB di rumore.

Climatizzatori: le caratteristiche smart

Adesso veniamo alle caratteristiche tecniche che rendono smart un condizionatore d'aria. La principale, come abbiamo già accennato, è la connessione Wi-Fi. Tramite essa il dispositivo potrà essere connesso in rete e comandato da remoto. Alcuni climatizzatori hanno anche la connessione Bluetooth per dialogare con altri dispositivi e altri ancora sono compatibili anche con Apple AirPlay 2. La possibilità di comandare il climatizzatore con i comandi vocali è una delle funzionalità introdotte dai produttori più di recente e spesso è disponibile solo sui modelli di alta gamma.

In realtà, però, la questione è un po' diversa: una volta connesso il climatizzatore alla rete Wi-Fi domestica, infatti, lo potremo integrare nel nostro ecosistema Google o Amazon. Ciò vuol dire che potremo gestirlo tramite le app o i comandi vocali di Google Home o Amazon Alexa anche se il modello da noi scelto non è dotato di questa funzione. Sarà però necessario avere uno smart speaker al quale associarlo.

condizionatore intelligente

Poiché è molto probabile che nella nostra smart home avremo già altri dispositivi intelligenti di altri produttori, questa seconda scelta è probabilmente la più efficace per sfruttare al 100% le possibilità del nostro climatizzatore smart. Ma cosa può fare, esattamente, un climatizzatore intelligente?

Climatizzatori smart: come possono esserci utili

Le cose che può fare un climatizzatore smart sono moltissime. Innanzitutto potrà essere controllato da remoto, sia dentro che fuori casa. Se siamo in salotto a guardare il televisore e vogliamo iniziare a preriscaldare o preraffreddare la stanza da letto in vista della notte, allora potremo farlo senza alzarci dal divano. Potremo farlo anche da fuori casa, magari mezz'ora prima di tornare dal lavoro. Se siamo molto abitudinari potremo anche impostare degli orari fissi di accensione e spegnimento.

Ancora più smart: tramite l'app proprietaria o quella del nostro assistente digitale potremo collegare l'accensione e lo spegnimento del climatizzatore smart in base alla temperatura che c'è fuori casa. Sta arrivando un temporale e il vento freddo? Iniziamo a riscaldare casa per farci trovare pronti. Sta per salire la temperatura per un'ondata di calore? Iniziamo a raffreddarla. Questa funzionalità solitamente si basa sui dati provenienti da un servizio meteo, ma possiamo inserire nel nostro ecosistema smart domestico anche una centralina meteo da mettere in balcone o in giardino per avere letture delle temperature esatte e non stimate, sulle quali programmare accensione e spegnimento del climatizzatore.

condizionatore intelligente come funziona

C'è poi il fattore geolocalizzazione: possiamo ad esempio comandare lo spegnimento di tutti i condizionatori di casa quando ci allontaniamo dall'abitazione (la posizione sarà letta dal GPS dello smartphone che abbiamo in tasca). Oppure possiamo impostare l'accensione automatica dei climatizzatori quando stiamo per rientrare, a prescindere dall'orario (cosa molto utile per chi non ha orari di lavoro fissi).

Chi invece tiene molto al risparmio energetico e al rispetto dell'ambiente, può persino inserire nel suo ecosistema digitale domestico dei sensori di apertura porte e finestre e comandare lo spegnimento del dispositivo quando queste vengono lasciate aperte. Volendo è possibile persino associare sensore e climatizzatore stanza per stanza.

Samsung Cebu

samsung cebu

Il condizionatore Samsung Cebu, disponibile in varie potenze, è un dispositivo molto efficiente e silenzioso, con buone funzionalità smart grazie all'AI Auto Comfort che registra, nel tempo, le nostre preferenze e le combina alla temperatura della stanza, per poi selezionare la modalità migliore per raffreddarla consumando il meno possibile. Può essere gestito dall'app Samsung SmartThings, che richiede la creazione di un account e che fornisce anche suggerimenti sull'uso di questo condizionatore. Non manca la compatibilità con Amazon Alexa e Google Assistant.

Daikin Emura

Grazie all'app Daikin Online Controller il condizionatore Daikin Emura può essere inserito nella nostra smart home. È dotato di sensore Intelligent Eye a due zone per rilevare la presenza di persone nella stanza e orientare il flusso d'aria per non colpirle direttamente. Se il sensore non rileva la presenza di nessuno nella stanza allora il condizionatore passa automaticamente in modalità risparmio energetico. Si può configurare e gestire da remoto dall'app e, cosa che non guasta, ha anche un bel design.

LG Dualcool

Il climatizzatore LG Dualcool, disponibile in varie potenze, ha la particolarità di essere anche un ottimo purificatore dell'aria grazie al sensore integrato per la rilevazione delle PM 1.0. La qualità dell'aria viene anche visualizzata tramite un display a quattro colori, da verde (pulita) a rosso (inquinata). Il display mostra anche il consumo istantaneo del condizionatore, che è visibile anche tramite l'app Smart ThinQ di LG con la quale è possibile controllare anche tutti gli altri elettrodomestici smart di LG, dai TV ai frigoriferi e alle lavatrici.

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail